Come Funziona

Generali

  • Cos’è Real Estate discount?

    È una piattaforma dedicata alle vendite immobiliari online, gli immobili possono essere venduti da soggetti privati, procedure concorsuali o esecutive. Attraverso Real Estate Discount è possibile pubblicizzare le vendite immobiliari e partecipare alle relative aste competitive online perseguendo l’obiettivo del massimo realizzo nelle vendite.

  • Cos’è un’asta giudiziaria?

    L'asta giudiziaria è un'asta organizzata per conto di una procedura concorsuale o di una procedura esecutiva immobiliare. L’asta giudiziaria è lo strumento utilizzato dai Tribunali per vendere in maniera forzata i beni immobili, al fine di soddisfare i creditori procedenti. Per garantire l’assoluta trasparenza ed imparzialità di questa modalità di vendita, la legge prevede che le Aste si svolgano secondo il criterio della “gara al miglior offerente". La vendita viene regolata secondo le procedure della Legge Fallimentare italiana, del Codice Civile e del Codice di Procedura Civile.

  • Cos’è un’asta online?

    È un’asta che si svolge sul sito www.realestatediscount.it secondo i meccanismi dell’asta online al miglior offerente, attraverso l’invio di offerte telematiche. La fase di autenticazione dei partecipanti richiede l’invio di una serie di documenti cartacei scaricabili direttamente dal sito, mentre l’effettuazione dei rilanci avviene esclusivamente online sul portale www.realestatediscount.it.

  • Cos’è un’asta offline?

    È un’asta che si svolge integralmente presso il soggetto delegato alla vendita (Professionista o Notaio delegato). Real Estate Discount si occupa, in questo caso, della creazione e pubblicizzazione della scheda di vendita sul sito www.realestatediscount.it. Non è possibile effettuare offerte telematiche ma occorre seguire le modalità specifiche indicate nell’avviso di vendita pubblicato sul portale.

  • In che modo può essere effettuata un’asta telematica in ambito esecutivo?

    La gestione dell’asta telematica in ambito esecutivo, secondo quanto previsto dal D.M. 32/2015, può avvenire secondo 3 modalità: vendita sincrona telematica, vendita sincrona mista e vendita asincrona.

  • Come funziona l’asta attraverso la vendita sincrona telematica?

    Nella vendita sincrona telematica la presentazione della domanda di partecipazione all’asta e dell’offerta avvengono esclusivamente con modalità telematica. Anche i relativi rilanci, formulati necessariamente nella medesima unità di tempo, devono essere presentati telematicamente. Il Giudice e tutti gli offerenti sono connessi simultaneamente.

  • Quali sono i documenti da consultare?

    I documenti relativi ad una asta sono: l'ordinanza o avviso di vendita, la perizia anche denominata CTU ovvero Consulenza Tecnica d'Ufficio, le planimetrie e le foto dell'immobile.

    L'Ordinanza o avviso di vendita è quel documento redatto dal Giudice o dal professionista delegato, ove sono contenute le informazioni e le formalità da rispettare ai fini della partecipazione all'asta.

    Di norma vi sono contenute le seguenti informazioni utili ai fini della presentazione delle offerte: Tribunale e numero della procedura;

    Descrizione dei beni in vendita che possono essere suddivisi in LOTTI se si tratta di più beni. Di ciascun lotto vengono specificati una descrizione sintetica, l’ubicazione geografica, i dati catastali, il regime di proprietà, il prezzo base d’asta, il valore minimo di aumento in caso di gara con incanto.

    La data e luogo della vendita senza incanto e la data per l’eventuale vendita con incanto nel caso ci siano più offerte.

    Inoltre vengono specificati: i dati del custode che può essere contattato per avere maggiori informazioni o visionare gli immobili, i siti internet dove visionare la documentazione, vengono chiariti eventuali aspetti legati alle agevolazioni fiscali come ad esempio in caso di acquisto di beni come “prima casa”, lo stato occupazionale, le condizioni di vendita, le modalità del saldo prezzo, anche in caso di ricorso al mutuo ipotecario, le modalità e le condizioni della vendita senza incanto, le modalità per partecipare all’asta su www.realestatediscount.it.

    La perizia va esaminata attentamente in quanto rappresenta un’importantissima fonte di informazioni fondamentali quali: ubicazione, descrizione completa dell'immobile, stato di manutenzione, stima e criterio utilizzato per determinare il valore, stato occupazionale, informazioni relative alla regolarità urbanistica e ad eventuali difformità edilizie da sanare ed altri dati indispensabili alla valutazione.

    All’uopo segnaliamo che per la migliore identificazione dei beni e diritti, ai fini della formulazione delle manifestazione di interesse o delle offerte di acquisto, sono a disposizione degli interessati, sul sito di Real Estate Discount, le perizie di stima che faranno fede. Ogni altra indicazione pubblicata sul sito è fornita a scopi puramente informativi; gli eventuali interessati dovranno constatare personalmente la consistenza, la qualità, lo stato di manutenzione, la destinazione d’uso dei beni ed ogni elemento utile ai fini della formulazione dell’offerta sotto la propria responsabilità, accedendo agli atti in possesso della Procedura, esperendo sopralluoghi presso l’immobile oggetto dell’offerta e raccogliendo tutte le informazioni necessarie cosicché le offerte e le manifestazioni di interesse presentate abbiano in tali verifiche il proprio fondamento valutativo, con esonero di Real Estate discount da ogni responsabilità al riguardo.

  • Come funziona l’asta attraverso la vendita sincrona mista?

    Nella vendita sincrona mista è possibile, su disposizione del Giudice, presentare la domanda di partecipazione all’asta e l’offerta sia in modo telematico, sia attraverso un supporto analogico da depositarsi in cancelleria. Le offerte presentate su supporto analogico verranno riportate nel portale dal Gestore della gara telematica e rese visibili a tutti i partecipanti. Di conseguenza anche i rilanci potranno essere formulati con entrambe le modalità.

  • Come avviene l’asta attraverso la vendita asincrona?

    Nella vendita asincrona la presentazione della domanda, dell’offerta e dei rilanci avvengono con modalità telematica. La gara avviene in un lasso di tempo predeterminato e senza che sia necessaria la simultanea connessione del Giudice e del referente della procedura. I rilanci sono comunicati dal Gestore ai partecipanti tramite p.e.c. e con sms. Al termine del tempo fissato per lo svolgimento della gara, il Gestore trasmette al Giudice l’elenco dei rilanci e di coloro che li hanno effettuati, i dati identificativi del maggior offerente, la cauzione da questo versata e il prezzo offerto nonché tutti i dati identificativi degli altri offerenti.

  • In che modo viene effettuata l’asta telematica in ambito concorsuale?

    La procedura può scegliere di procedere alla liquidazione dei beni sulla base delle norme del codice di procedura civile o ai sensi dell’art. 107 l.f.. Se la procedura sceglie di procedere alla liquidazione ai sensi dell’art. 107 comma 1 l.f., l’asta telematica si svolge principalmente con l’ausilio di un Notaio di zona, incaricato da IT Auction, e si compone di due fasi. Una prima fase in cui il Notaio si occupa di raccogliere tutte le buste contenenti le offerte dei partecipanti, di verificarne il contenuto e di abilitare i partecipanti alla successiva fase telematica, nei termini e con le modalità indicate nell’avviso di vendita. Una seconda fase telematica in cui gli offerenti effettuano rilanci direttamente sul portale, nei termini e con le modalità indicate nell’avviso di vendita.

  • Quale è la differenza tra vendita con incanto o senza incanto?

    La vendita senza incanto: secondo questa modalità di vendita le offerte devono essere presentante entro la data e nei modi indicati nell’ordinanza di vendita. L’offerta è segreta ed immediatamente vincolante per l’offerente. L’offerta è irrevocabile, pertanto in caso di unico offerente, questi è obbligato a procedere all’acquisto, pena la perdita definitiva della cauzione versata. Nel caso vi siano più offerenti si procede con la gara partendo dall'offerta più alta ed effettuando i rilanci minimi indicati in ordinanza. In caso di aggiudicazione questa è immediatamente definitiva.

    La vendita con incanto: si dispone dopo una vendita senza incanto andata deserta. Secondo questa modalità di vendita le offerte sono pubbliche devono essere presentate entro la data e nei modi indicati nell’ordinanza di vendita. Nel caso in cui vi sia un solo offerente, e questi non si presenti all’udienza per la gara, perderà un decimo della cauzione versata. Con questa modalità di vendita l’aggiudicazione non è definitiva. Può infatti accadere che si presentino nuovi offerenti. La validità di nuove offerte è tenuta in considerazione nei casi previsti dall’istanza di vendita.

    È bene ricordare, tuttavia, che il d.l. 83/2015 convertito in Legge 132/2015 ha sostanzialmente abrogato questo ultimo tipo di vendita. Non è esclusa ma è possibile utilizzarla solo in situazioni particolari.

  • Quali documenti è possibile consultare per ciascuna asta?

    I documenti relativi ad un’asta sono:
    - l'Avviso di vendita o l’Ordinanza,
    - la perizia estimativa anche denominata CTU (ovvero Consulenza Tecnica d'Ufficio),
    - le planimetrie catastali e le foto dell'immobile,
    - le condizioni generali di vendita,
    - il disciplinare di gara (in caso di asta online).

  • Cos’è un’Avviso di vendita?

    L'Avviso di vendita o l’Ordinanza è quel documento redatto dal professionista delegato o dal Giudice, ove sono contenute le informazioni e le formalità da rispettare ai fini della partecipazione all'asta. Di norma vi sono contenute le seguenti informazioni utili ai fini della presentazione delle offerte e relative alle condizioni di vendita: Tribunale e numero della procedura; descrizione dei beni in vendita che possono essere suddivisi in LOTTI se si tratta di più beni; la data e luogo della vendita; le modalità del saldo prezzo e le modalità di partecipazione all’asta online su www.realestatediscount.it con la specificazione delle eventuali commissioni d’asta. Di ciascun lotto vengono specificati una descrizione sintetica, l’ubicazione geografica, i dati catastali, il regime di proprietà, il prezzo base d’asta e il rilancio minimo di aumento.

  • Cos’è una perizia di stima?

    La perizia di stima è un elaborato redatto da un consulente iscritto nell’apposito elenco dei C.T.U. nel quale sono indicate tutte le caratteristiche intrinseche ed estrinseche del bene, ossia:
    - l’identificazione catastale;
    - la planimetria;
    - le condizioni di fatto, lo stato di manutenzione, la descrizione dettagliata di eventuali problematiche inerenti il bene (ad esempio opere abusive), loro sanabilità e relativi costi;
    - vincoli, servitù, esistenza di debiti verso il condominio e loro entità.
    Attraverso questo documento è possibile visionare una completa descrizione del bene stimato e valutarne, di conseguenza, la sua natura economica-commerciale.
    La perizia va esaminata attentamente in quanto rappresenta un’importantissima fonte di informazioni fondamentali. All’uopo segnaliamo che per la migliore identificazione dei beni e diritti, ai fini della formulazione delle manifestazione di interesse o delle offerte di acquisto, sono a disposizione degli interessati sul sito di Real Estate Discount le perizie di stima che faranno fede. Ogni altra indicazione pubblicata sul sito è fornita a scopi puramente informativi; gli eventuali interessati dovranno constatare personalmente la consistenza, la qualità, lo stato di manutenzione, la destinazione d’uso dei beni ed ogni elemento utile ai fini della formulazione dell’offerta sotto la propria responsabilità, accedendo agli atti in possesso della Procedura, esperendo sopralluoghi presso l’immobile oggetto dell’offerta e raccogliendo tutte le informazioni necessarie cosicché le offerte e le manifestazioni di interesse presentate abbiano in tali verifiche il proprio fondamento valutativo, con esonero di Real Estate discount da ogni responsabilità al riguardo. Difatti, è necessario consultare l’ordinanza o l’avviso di vendita e la perizia di stima dell’immobile prima di formulare le offerte.

  • Cos è il chatta ora?

    E’ un servizio di Live Chat di supporto e assistenza in tempo reale a tutte le persone interessate a partecipare ad un’asta sul portale Real Estate Discount.

Registrazione e partecipazione

  • Chi può partecipare ad una asta?

    Ognuno può partecipare all’asta, ad eccezione del debitore, nonché le persone indicate all’art. 1471 c.c. Le offerte possono essere fatte personalmente o a mezzo di mandatario munito di procura speciale se previsto nell’avviso di vendita.

  • E’ possibile registrarsi e partecipare alle aste come privato?

    Sì è possibile. E’ sufficiente inserire i propri dati personali, la copia della carta di identità e compilare on line la dichiarazione sostitutiva di certificazione per poter partecipare alle aste selezionando l’opzione che la partecipazione all’asta sarà a titolo personale.

  • E’ possibile registrarsi e partecipare alle aste come azienda?

    Sì è possibile. E’ necessario inserire i propri dati personali, allegare la copia della carta d’identità del legale rappresentante e compilare on line la dichiarazione sostitutiva di certificazione. Poi occorre indicare che s’intende partecipare in qualità di legale rappresentante di un’azienda, inserire i dati dell’azienda ed il certificato di iscrizione al registro delle imprese (CCIAA) dal quale risulti la costituzione della Società ed i poteri conferiti all'offerente. Se il soggetto partecipante è una pluralità di persone e/o una società, sarà necessario esplicitare nella domanda l'entità delle quote del diritto reale staggito che ognuno di essi intende acquistare.

  • E’ possibile registrarsi e partecipare alle aste per persona da nominare?

    Si è possibile registrarsi ma è possibile partecipare solo se previsto nell’avviso di vendita e comunque l’offerta è valida solo con l’assistenza di un procuratore legale. Se si ha motivo di ritenere che nel giorno dell'incanto non si potrà essere fisicamente presenti all'udienza di vendita, è possibile delegare all'asta un procuratore speciale che dovrà essere munito dell'originale procura speciale notarile da depositare in udienza oppure è possibile dare un mandato ad un avvocato "per persona o società da nominare". Il professionista incaricato parteciperà all'asta nei limiti del mandato conferitogli e, in caso di aggiudicazione, entro tre giorni dovrà dichiarare in cancelleria l'identità del soggetto in nome e per conto del quale ha partecipato all'incanto e a cui andrà intestato l'immobile. In caso contrario, l’aggiudicazione diverrà definitiva a nome del procuratore (art. 583 c.p.c.)

  • Quando posso accedere come utente registrato?

    Durante la registrazione, riceverai un messaggio sul cellulare contenente un codice di attivazione necessario per abilitare il tuo account. Inserisci il codice di attivazione nell’apposita pagina e aspetta che il nostro staff, dopo aver controllato la validità dei documenti inseriti, proceda all’abilitazione finale del tuo account. IMPORTANTE: il numero di cellulare è un dato che i nostri utenti sono sempre tenuti a fornire; in caso contrario, non è possibile effettuare la registrazione al sito.

  • Perché non riesco ad accedere al mio account?

    È possibile che tu abbia tentato di effettuare il login con un'errata combinazione username/password. In questo caso potrai richiedere l’assistenza del nostro staff scrivendo il tuo indirizzo email nella sezione Password dimenticata? a fianco del pulsante Accedi. Riceverai una email per reimpostare la tua password.

  • Posso modificare i miei dati utente e password?

    In qualsiasi momento sarà possibile modificare i tuoi dati di accesso e i tuoi dati personali e specificare se la partecipazione alle aste sarà a titolo personale o in qualità di legale rappresentante di un soggetto giuridico etc. Ricorda che l’immobile sarà assegnato al soggetto accreditato nel tuo account personale sul portale Real Estate Discount nel tuo account personale.

Come posso effettuare un’offerta – asta on line?

Dopo esserti registrato potrai partecipare a qualsiasi asta on line seguendo questi semplici step:

  • Trova il tuo immobile

    Dalla homepage oppure nei risultati trovati mediante la funzionalità di ricerca, fai clic sull’immobile per il quale vuoi presentare un’offerta. Verrà visualizzata la sezione dedicata a quell’immobile.

  • Richiedi codice di attivazione

    Clicca “PARTECIPA ALL’ASTA” e richiedi codice di attivazione, conferma i dati di partecipazione e visualizza il codice on line. Segna il codice di attivazione e invialo insieme a tutti i documenti richiesti secondo le modalità previste nel bando di vendita. Ogni codice è univoco ed associa un “UTENTE” ad una “VENDITA”. Attendi l’attivazione del tuo account per l’asta definitiva. Il soggetto incaricato della vendita aprirà le buste ricevute il giorno previsto nel bando e nel caso in cui le condizioni siano rispettate abiliterà i codici di partecipazione collegati agli account dei partecipanti.

  • Il tuo account è stato abilitato, presenta un'offerta

    Una volta abilitato premi su “FAI OFFERTA” e digita la cifra che desideri offrire e premi “Fai offerta”. Ti verrà chiesto di confermarla per sicurezza. Un avviso ti informa se il procedimento è andato a buon fine. Se la tua è l’offerta migliore vedrai nella pagina dell’asta la scritta verde “STAI VINCENDO”. Se la tua offerta non è la migliore vedrai la scritta rossa “NON STAI VINCENDO”.

  • Cos'è il Proxy Bid?

    Il Proxy Bid è il sistema di rilancio automatico: in sostanza, fa le offerte al posto tuo. Non devi far altro che programmarlo indicando il prezzo massimo che sei disposto a pagare per quell’immobile. Potrai allontanarti dalla postazione e occuparti di altro o non seguire più la vendita, il sistema parteciperà per tuo conto. Ogni volta che la tua offerta viene superata, il sistema rilancerà automaticamente per te fino al raggiungimento della cifra massima che hai impostato. Se la tua offerta non viene superata, invece, il tuo Proxy Bid non reagisce. In questo caso potrai aggiudicarti il bene al valore impostato per l’offerta statica che hai presentato.

  • Come posso cancellare un Proxy Bid impostato erroneamente?

    Una volta cliccato sul pulsante “Fai offerta” troverai il tuo Proxy Bid già salvato nel campo sotto la tua offerta. Accanto al Proxy Bid troverai il pulsante a forma di “X” per cancellarlo immediatamente.

  • Quando un'asta può considerarsi chiusa?

    Un'asta si considera chiusa quando il conto alla rovescia termina con 00:00:00 e sul sito appare la scritta “ASTA CHIUSA”. Se vengono fatte offerte negli ultimi 15 minuti il cronometro si prolunga di altri 15 minuti (regola del “Time Extension”). Questo procedimento si ripeterà fino a che nessun offerente farà offerte negli ultimi 15 minuti. É per questo che NON è necessario aspettare l'ultimo secondo per formulare la propria offerta.

  • Quando si può presentare una “manifestazione di interesse”?

    Previa pubblicazione dell’Avviso di vendita può essere pubblicata su Real Estate Discount un’anteprima della vendita dell’immobile e dei relativi documenti allegati al fine di pubblicizzare l’immobile e raccogliere eventuali manifestazioni di interesse. E’ possibile in questa fase presentare offerte di qualunque valore che potranno essere valutate dalla procedura. Inoltre, tra la chiusura di un esperimento e l’apertura dell’esperimento successivo può altresì essere previsto un periodo durante il quale i potenziali interessati possono liberamente presentare manifestazioni di interesse.
    Per quanto riguarda invece le vendite non derivanti da procedure concorsuali, ma vendite da privati o liquidazioni volontarie, non essendo obbligatoria una vendita competitiva potranno essere presentate manifestazioni di interesse tramite Real Estate Discount che potranno essere direttamente accettate a discrezione del venditore. In caso di accettazione valgono tutte le condizioni di vendite relative al portale.

  • È possibile conoscere quante persone stanno partecipando alla gara?

    Non è possibile conoscere né il numero di persone e né chi sta partecipando ad un’asta al fine di evitare pericoli di turbativa d’asta.

  • In caso di mancata aggiudicazione la cauzione versata quando viene restituita?

    Nel caso in cui non ci si aggiudichi la vendita la cauzione verrà restituita al soggetto che ha partecipato alla gara in base alle tempistiche stabilite e necessarie alla procedura.

  • Quali spese devono essere corrisposte oltre al prezzo di aggiudicazione?

    Oltre al prezzo di aggiudicazione l’aggiudicatario deve corrispondere anche gli oneri fiscali sul trasferimento (IVA o Imposta di Registro, imposta ipotecaria e catastale, bolli) con le agevolazioni di legge (prima casa, imprenditore agricolo, etc.), eventuali spese notarili ed eventuali commissioni di casa d’asta nonché tutto quanto previsto nell’avviso di vendita.

  • In caso di aggiudicazione cosa devo fare?

    In caso di aggiudicazione definitiva, l’aggiudicatario dovrà versare nel termine e nei modi fissati nell’avviso di vendita il prezzo oltre le imposte ed eventuali commissioni di casa d’asta. Se l'aggiudicatario non provvede ad effettuare il deposito del prezzo nel termine stabilito, il Giudice dichiara la decadenza dell'aggiudicatario, pronuncia la perdita dell’intera cauzione a titolo di multa e dispone un nuovo incanto (art. 587 c.p.c.), la cosiddetta vendita in danno. Se il prezzo ricavato dal nuovo incanto, insieme alla cauzione confiscata, è inferiore rispetto a quello dell'incanto precedente, l'aggiudicatario inadempiente è tenuto anche al pagamento della differenza.

  • Cosa significa “offerta migliorativa”?

    In seguito all’asta, è possibile presentare offerte di acquisto migliorative per un importo non inferiore al dieci percento del prezzo di aggiudicazione entro il termine di 10 giorni dalla stessa ai sensi dell’art. 107 comma 4 L.f.

  • È possibile usufruire di un mutuo per partecipare ad un’asta immobiliare?

    E’ possibile richiedere previamente la concessione di un mutuo ad Istituti di credito per l’acquisto dell’immobile oggetto di procedura esecutiva o concorsuale.

  • È possibile visionare l’immobile di interesse oggetto d’asta?

    Si, è possibile visionare i beni immobili posti in asta contattando i recapiti indicati nella scheda di vendita dell’immobile.

  • E’ possibile rimanere informati sull’andamento di un’asta?

    Si è possibile. È sufficiente selezionare, in fondo all’annuncio, il tasto “rimani aggiornato sulla vendita”. Compilando la schermata che si aprirà sarà possibile essere informati relativamente all’apertura di ulteriori esperimenti relativamente all’asta prescelta.

Precisazioni finali

La mancata presenza on line del partecipante durante la chiusura dell’asta non potrà invalidare l’asta né dar luogo a pretese o risarcimenti di alcun tipo, qualunque sia la causa. E’ in ogni caso esonerato il servizio www.realestatediscount.it da qualsivoglia forma di responsabilità a qualsiasi titolo dedotta, per malfunzionamenti del sistema dovuti a caso fortuito o forza maggiore ovvero ad eventi non dolosi o gravemente colposi. In caso di gara, il metodo di validazione delle offerte si basa sul tempo di deposito delle stesse sul server ospitante il sito web www.realestatediscount.it. Per la struttura dei sistemi informatici non possono esistere due offerte concomitanti, in quanto l’elaborazione dei dati, dalle CPU del server, avviene sempre in modo sequenziale. Il Giudice si riserva la facoltà di escludere dalla gara eventuali partecipanti con condotte inappropriate o soggetti non legittimati.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Art. 107 l.f. – Modalità delle vendite

Le vendite e gli altri atti di liquidazione posti in essere in esecuzione del programma di liquidazione sono effettuati dal curatore tramite procedure competitive anche avvalendosi di soggetti specializzati, sulla base di stime effettuate, salvo il caso di beni di modesto valore, da parte di operatori esperti, assicurando, con adeguate forme di pubblicità, la massima informazione e partecipazione degli interessati.

Le vendite e gli atti di liquidazione possono prevedere che il versamento del prezzo abbia luogo ratealmente; si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui agli articoli 569, terzo comma, terzo periodo, 574, primo comma, secondo periodo e 587, primo comma, secondo periodo, del codice di procedura civile. In ogni caso, al fine di assicurare la massima informazione e partecipazione degli interessati, il curatore effettua la pubblicità prevista dall'articolo 490, primo comma, del codice di procedura civile, almeno trenta giorni prima dell'inizio della procedura competitiva.

Il curatore può prevedere nel programma di liquidazione che le vendite dei beni mobili, immobili e mobili registrati vengano effettuate dal giudice delegato secondo le disposizioni del codice di procedura civile in quanto compatibili.

Per i beni immobili e gli altri beni iscritti nei pubblici registri, prima del completamento delle operazioni di vendita, è data notizia mediante notificazione da parte del curatore, a ciascuno dei creditori ipotecari o comunque muniti di privilegio.

Il curatore può sospendere la vendita ove pervenga offerta irrevocabile d'acquisto migliorativa per un importo non inferiore al dieci per cento del prezzo offerto. Degli esiti delle procedure, il curatore informa il giudice delegato ed il comitato dei creditori, depositando in cancelleria la relativa documentazione.

Se alla data di dichiarazione di fallimento sono pendenti procedure esecutive, il curatore può subentrarvi; in tale caso si applicano le disposizioni del codice di procedura civile; altrimenti su istanza del curatore il giudice dell'esecuzione dichiara l'improcedibilità dell'esecuzione, salvi i casi di deroga di cui all'articolo 51.

Con regolamento del Ministro della giustizia, da adottare ai sensi dell'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, sono stabiliti requisiti di onorabilità e professionalità dei soggetti specializzati e degli operatori esperti dei quali il curatore può avvalersi ai sensi del primo comma, nonché i mezzi di pubblicità e trasparenza delle operazioni di vendita.

D.M. 26 febbraio 2015, n. 32 - Regolamento recante le regole tecniche e operative per lo svolgimento della vendita dei beni mobili e immobili con modalità telematiche nei casi previsti dal codice di procedura civile, ai sensi dell’articolo 161 -ter delle disposizioni per l’attuazione del codice di procedura civile convertito in Legge 132/2015.